Rispondere alle esigenze dei comunicatori è sempre stato il nostro obiettivo. Ci sarebbe bastato che ci avessero considerati “bravi”, loro invece ci considerano i “migliori”. La loro soddisfazione è la nostra forza.

Chi abbassa i prezzi facendo dumping anche a sè stesso dimostra che non ha altri argomenti per acquisire clienti sul mercato; noi puntiamo sulla qualità per acquisirli e mantenerli, e applichiamo canoni giusti. La misura della percentuale applicata per ridurre il prezzo dell’offerta è direttamente proporzionale alla disperazione di chi la pratica.

Il mercato in cui operiamo è oggi molto difficile perché la battaglia concorrenziale non si gioca, come dovrebbe essere, esclusivamente sulla qualità o sul prezzo dei servizi offerti, ma anche con un inconcepibile ribasso dei prezzi praticati al solo scopo di cercare di non morire che, nelle gare, vedono riduzioni addirittura dell’80%, quando non del 90%.

Le pratiche dei ribassi dei prezzi che travalicano la stessa dimensione del “dumping” perché spesso si tratta sia di ribassi abnormi non solo rispetto alla base d’asta, ma anche rispetto allo stesso canone praticato dal medesimo operatore col medesimo cliente appena l’anno prima, sia di ribassi tali da pregiudicare a priori un’accettabile qualità del servizio. Solo chi ha un minimo di capacità intellettiva può capire che non si può consegnare un servizio di tal genere ai prezzi che propongono alcuni nostri competitor. E’ un tipico caso di incauto acquisto: comprereste ad €1500,00 un bene che voi sapete non può costare meno di €10000,00 ? sareste folli oppure rassegnati ad un servizio di serie B o forse C.

La nostra realtà, nata 35 anni fa, annovera oggi circa 500 clienti, tutti altamente fidelizzati. Non abbiamo mai perso un cliente per la qualità del servizio. I comunicatori combattono sempre per la qualità ma i loro eterni “nemici”, i responsabili degli acquisti, non essendo del ramo, sono fatalmente portati a ritenere che un servizio valga l’altro, e a perseguire l’unico obiettivo di risparmiare a tutti i costi, lasciando il comunicatore a combattere con un fornitore non in grado, per economica impossibilità, di fornire un servizio all’altezza delle loro esigenze.

Data Stampa ha fatto della qualità dei servizi la propria missione, e per questo è conosciuta. Pratica prezzi di mercato e segue la sua clientela come si può chiedere ad un partner e non ad un fornitore. Ma è un fatto che, nelle Istituzioni dove la comunicazione è un asset strategico e vi si presta la massima attenzione, Data Stampa è presente, proponendosi con un perfetto equilibrio costi-benefici.

Per questo motivo sono oggi abbonati i nostri clienti

Inoltre:

  • Data Stampa, più che all’opera di una struttura commerciale propriamente detta, deve le sue referenze al ‘passaparola’ generato dalla clientela.

  • Data Stampa ha un fatturato che è in crescita continua negli anni, a differenza di molti altri operatori che nello stesso periodo di riferimento hanno il segno ‘meno’.

  • Data Stampa non ha debiti con le banche, a differenza di altri operatori che ne hanno di altissimi.

  • Data Stampa non ha debiti con l’Erario.

  • Data Stampa non ha mai fatto ricorso alla mobilità.

  • Data Stampa non ha mai fatto ricorso alla cassa integrazione.

  • Data Stampa negli anni ha continuato ad assumere stabilmente nuovo personale ed ancora assume.

  • Data Stampa investe abitualmente una rilevante percentuale degli utili d’esercizio in tecnologia, formazione e aggiornamento delle risorse umane.

Gli operatori di questo nostro settore, come di qualunque altro, si devono valutare anche per i risultati che alla fine di un anno di lavoro hanno “portato a casa”, evidenziati sui rispettivi bilanci. A riguardo, ci è sembrato utile rappresentare qualche dato ufficiale dei tre maggiori operatori del settore: Data Stampa, Eco della Stampa e Telpress, tratto dai bilanci pubblici depositati. Noterete che, contrariamente alle denigrazioni delle quali diversi clienti continuano a riportarci, Data Stampa è l’unica ad aver conseguito risultati e per di più ottimi.

produzione_datastampa

Nell’ultimo quinquennio il Valore della Produzione di Data Stampa è aumentato dell’ 8% circa.

produzione_ecostampa

Nell’ultimo quinquennio il Valore della Produzione di Eco della Stampa è diminuito del 20% circa.

produzione_telpress

Nell’ultimo quinquennio il Valore della Produzione di Telpress è diminuito del 7,5% circa.

Data Stampa, da 35 anni, opera umile, sempre in linea con le aspettative dei propri clienti.

Saremo lieti di fare per Voi una demo e poi un preventivo, chiedetecelo